Il Premio letterario “Giuseppe Dessì”, giunto alla 35/a edizione, ha i suoi sei finalisti.

 Oltre 300 le opere pervenute. “Per la prima volta, scelta atipica, sono in finale due opere di una stessa collana editoriale, Lo Specchio Mondadori, due autori monumentali, due autori rilevantissimi nel panorama della poesia contemporanea”, ha sottolineato uno dei giurati, Duilio Caocci. Al filologo classico e storico del mondo antico Luciano Canfora va il Premio speciale della Giuria, a Renata Colorni e Andrea Kerbaker, il Premio speciale della Fondazione di Sardegna.

Ad accompagnare lo storico concorso letterario promosso dall’omonima Fondazione presieduta da Paolo Lusci, e dal Comune di Villacidro, e che si svolgerà nel rispetto delle norme anti Covid e alcuni appuntamenti in streaming, è in programma dal 21 al 27, una settimana 

culturale con ospiti come Arturo Brachetti, Neri Marcorè e Amanda Sandrelli, il cantautore Pacifico, il medico e psicoterapeuta Alberto Pellai.

In programma “Passeggiate alla scoperta dei luoghi di Giuseppe Dessì” curate da Maria Carmela Aru e Stefano Mais e una escursione in collaborazione con Legambiente. “I libri sono il più potente antivirus contro il Covid. Premiare i libri e i loro autori, oggi, è il più importante segnale di ripresa e di fiducia che il Premio Dessì vuole trasmettere”, ha commentato Paolo Lusci.

Fonte Ansa.