Pabillonis: nuovo murales all’ingresso del paese.


Pabillonis: compreso tra i due corsi d’acqua naturali “Flumini Malu” e “Flumini Bellu”, era conosciuto come “sa bidda de is pingiadas” (il paese delle pentole) per la lavorazione delle terre cotte, in particolare pentole, brocche, tegole, vasellame e altri utensili diventati simbolo di cucina sana e souvenir tipici. La lavorazione della terra cotta si affermò fin dal XVII secolo grazie all’abbondanza della materia prima, l’argilla, reperita facilmente lungo gli argini del fiume. L’economia pabillonese è legata prevalentemente al settore agropastorale e alle tradizioni. Negli anni ’80, nella via Sardegna (inserita nel percorso), è stato realizzato il monumento delle pentole “Is Pingiadas”, un’opera molto caratteristica realizzata in calcestruzzo che rappresenta il simbolo del paese.

fonte ; http://monumentiaperti.com/…/comuni-della-xxii-…/pabillonis/