Storia di San Gavino Martire

I santi Gavino, Proto e Gianuario sono ricordati insieme nel calendario cristiano, e infatti la tradizione li associa nel martirio. Queste tre figure si legano soprattutto alla località di Porto Torres, dove si dice che vennero uccisi poiché si rifiutavano di rinnegare la religione cristiana. Infatti, san Gavino visse nel IV secolo dopo Cristo, ai tempi delle persecuzioni di Diocleziano. Gavino era un soldato romano che fu incaricato di fare la guardia alla cella di Gianuario e Proto, rispettivamente diacono e sacerdote. I due erano stati imprigionati in attesa di tortura affinché abiurassero alla fede in Cristo. Ma Gavino, colpito dalle loro parole e affascinato dalla religione che predicavano, li lasciò liberi. Scoperto il suo gesto, il giovane soldato venne decapitato e il suo corpo fu gettato in mare. La sua memoria si celebra il 30 maggio, il giorno della sua morte, e la sua figura è da sempre oggetto di forte venerazione popolare.